Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Montaldo di Mondovì

Comune di Montaldo di Mondovì

E-mail Stampa PDF

Indirizzo: Via Municipio, 1
Telefono: 0174/323105
Fax: 0174/323275
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
E-mail certificata: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito internet: www.comune.montaldodimondovi.cn.it
Popolazione: 582
Altitudine minima: 470
Altitudine massima: 1100

Intorno al X-XI secolo a. C., all’inizio dell’età del Ferro, si insediò, in quello che è oggi Comune di Montaldo, un popolo di pastori e agricoltori del ceppo dei “Ligures Montani”. Scavi archeologici in località Castello hanno riportato alla luce pietre con incisioni coppelliformi e resti preistorici di un’area sacra legata a forme rituali e culturali.

Lo storico Tito Livio narra della campagna di invasione dei Romani che si insediarono in un luogo posto lungo la via per il mare (l’attuale Roà Marenca); due lapidi, ora murate nella cappella di San Rocco, testimoniano tale insediamento.

Il nome Montaldo compare per la prima volta intorno all’anno 1000 su un documento dell’imperatore germanico Enrico III che cita il "Romitorio di S. Ambrogio detto di Montaldo".

Nel 1200 la “Villa di Montaldo” diviene proprietà del Vescovo di Asti e successivamente passerà ai Savoia.
Tra il 1680 e il 1699 Montaldo subisce gravi perdite durante la "Guerra del Sale", combattuta tra gli abitanti del Monregalese e Casa Savoia, che intendeva abolire l’antico privilegio del libero acquisto del sale imponendovi, come sul resto dei territori, una gabella.

La guerra si conclude con la vittoria dell’esercito sabaudo e la deportazione nella Baraggia Vercellese di oltre tremila persone (proveniente da varie zone del Monregalese).

Oggi a Montaldo è possibile visitare il sito archeologico già citato, la chiesa dell’Assunta costruita nel 1500 sui resti di un precedente edificio del 1200 o spostarsi nelle vicine borgate: Sant’Anna Collarea, Deviglia, Oberti, Corsagliola. Scendendo verso Torre, seminascosta dalla vegetazione, si trova una piccola cappella sorta sui resti dell’antichissimo Romitorio di Sant’ Ambrogio.

Info: Rifugio La Maddalena - Loc. Vernagli - Montaldo Mondovì - tel. 347.0594646

Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Ottobre 2013 10:51  


In primo piano

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE DELLE CANDIDATURE PER LA COSTITUZIONE DELLA COMMISSIONE LOCALE PER IL PAESAGGIO - UNIONE MONTANA ALTA VAL TANARO - RIAPERTURA TERMINI